Pietro Amelia

Pietro Amelia

Responsabile MTB dal 2001.

Direttore Sportivo I Livello.

Atleta cicloamatore dal 1996 a tutt'oggi.

L’altipiano del Laceno è sito circa 1050 metri sul livello del mare, ai piedi del Monte Cervialto, è una nota località scistica campana e tappa d'arrivo del Giro d’Italia 2012. Qui si è svolta domenica 18 Giugno la prima edizione della XC Laceno, gara di cross country valevole quale trofeo X-Cross e prova unica del Campionato Provinciale Avellino. La gara è stata ottimamente organizzata dalla società Laceno Bike che avvalendosi della collaborazione di Linea Bici di Monteforte Irpino ha allestito un circuito di 5,5 Km degno di una prova di MTB internazionale. Al via si sono presentati tutti i migliori specialisti della disciplina che hanno dato vita ad un autentico spettacolo. Su tutti ha fatto prevalere la sua condizione di forma ottimale Antonio Matrisciano del Team Giuseppe Bike che ha letteralemnete dominato la gara Open, relegando ad 1  minuto e 41 secondi Fago Mastrangelo Raffaele di Bike e Sport. A terzo posto ha concluso Russo Paolo, Federal Team Bike che ha agguantato il gradino basso del podio in volata su Eposito Raffele del Team Giuseppe Bike. In Campo femminle ha vinto la caiatina Mastroianni Teresa di Cicloò Bike Team, seconda è giunta la leader della classifica generale X-Cross Aneta Adamska, Federal Team Bike. Nella gara riservata alle categorie giovanili prima vittoria della carriera per Vitiello Emanuele del Vesuvio Mountainbike che ha preceduto Palmese Andrea Visciano MTB e Habibi Claudio, Ciclo Club Angri. I titoli di Campioni Provinciali F.C.I. Avellino, assegnati per la prima volta nella stroria del ciclismo offroad campano, sono stati conquistati da: Marcello Iannaccone, Master 4, Fabio d’Apolito, Master 2, Giovanni Tolino, Master 4 Massimo Iasi, Master 6 e Clemente Anzalone categoria Allievo. Dopo la gara riservata alle bici "muscolari" si è svolta in forma sperimentale e promozionale una gara riservata alle sole E-Bike che è stata vinta da Iannaccone Francesco che ha preceduto D’Aragona Umberto e Palermo Walter. Al termine della gara al calduccio delle braci, dato che l’arsura ha lasciato spazio ad una domenica non proprio estiva, si è consumato il pasto offerto a tutti i partecipanti a base dei rinomati caciocavalli di produzione locale.

risultati completi http://www.mtbonline.it/Risultato/1315/4/

Sta per giunge al termine il trofeo Mediterrae 2017. La tappa Campana di Ottati, che si svolgerà domenica 25 giugno, decreterà i vincitori dell’edizione 2017. Specchia in provincia di Lecce e Viggiano in terra Lucana, nell’arco di quindici giorni, hanno delineato la classifica generale che al momento vede in testa nelle rispettive categorie, Franco Giovanni Elite, Caragli Samuele Under 23 e Di Tullio Tomas Esordienti tutti portacolori della Polisportiva G.Cavallaro. Negro Miriam Donne Elite, Scarpa Ilaria Donne Esordienti, De Giorgi Antonello Master 5, alfieri del team Scuola Ciclismo V.Nibali Tugliese Salentina. Macrì Simone Junior, Bavone Alessandro Master 2 del Team MTB Casarano. Fortunato Antonietta Donne Junior, Verre Alessandro Allievi, Mazziotta Chiara Donne Allieve, del Team Bikers Viggiano. Ed ancora Placera Marco Elite Master e Moscato Onofrio Master 1 del Team Ciclistica Oliveto Citra. Gerardo Ciampa Master 3, Vesuvio Mountainbike e Pietro Amelia Master 4, New Valley Ciemme Sport. La gara campana, organizzata dalla Polisportiva Ottati MTB, sarà come le precedenti prova Top Class con montepremi federale. l'evento si articolerà su due partenze. La prima per le categorie Esordeinti ed Allievi gareggeranno su un circuito di 3,5 km ed a seguire la partenza delle restante categorie che invece gareggeranno sullo storico circuito dei 3 rifuggi che misura 7,5 km. Al termine della gara ci sarà la premiazione delle singole categorie e la premiazione per i primi 3 di categoria del trofeo Mediterrae, con targhe e maglia per i leader. Inoltre verranno premiate anche le prime 5 società sempre del circuito Mediterrae. Ma la gara di Ottati sarà anche palcoscenico per l’altro circuito cross country campano, di fatti assegnerà anche punti, con una maggiorazione di più 5 in quanto Top Class, per la classifca X-Cross. Al termine come consuetudine locale la Polisportiva Ottati offrirà il pasta party ad atleti ed accompagnatori.        

       

Domenica 11 giugno e andata in scena la 5° tappa del trofeo X-Cross. La società organizzatrice, Foder Bike Team, si è presa un anno sabatico abbandonando momentaneamente l’organizzazione della gran fondo del Partenio, per un ritorno alle origini con una gara XC che sul finire degli anni 90 fu anche Campionato Regionale. Al via come consuetudine del periodo i migliori specialisti della disciplina provenienti da tutta la Campania. Due le batterie di partenze con i giovani Esordienti ed Allievi ed a seguire i Master. Nella gara riservata ai giovani bikers, la vittoria è andata a Piteo Luigi (GSC Moiano) mentre Vitiello Emanuele (Vesuvio Mountainbike) ha vinto la categoria Allievi. Nella gara femminile,  si impone D’Anna Maria Grazia (Rokka Bike) mentre Feola Angela (MTB Caserta) vince la categoria MW2. La gara Master ed Agonisti ha visto imporsi con il tempo di 1 ora e 21 minuti e 29 secondi Matrisciano Antonio (Team Giuseppe Bike) che ha fatto gara insieme al suo compagno di squadra Esposito Raffaele e nel finale ha allungato precedendolo di 2 minuti. Sul gradino più basso del podio è salito Casertano Domenico (MTB Tifata). I protagonisti del podio assoluto della gara open hanno comunque vinto le rispettive categorie. A seguire nelle restanti categorie si sono imposti: Abbruzzese Domenico - Open, D’Amora Gabbriele - Elite Master, Santarpia Antonio - Master Junior, Ceparano Antimo - Master 4, Ferrara Luigi - Master 5, Perralla Ciro - Master 6, Panagrosso Ferdinando - Master 7. Ora la carovana  dell’XC campano si sposta domenica 18 sull’altopiano del Laceno a Bagnoli Irpino (AV) dove i bikers e gli accompagnatori  potranno vivere una splendida giornata di sport. La società organizzatrice ASD Laceno Bike ha allestito un circuito, rivisto rispetto al programma iniziale, riducendo e  portandolo alla distanza di 5 chilometri per renderlo maggiormente visibile agli spettatori. A Margine della gara valevole quale tappa X-Cross si svolgerà separatamente anche una gara riservata alle solo E-Bike. Inoltre ci sono numerose iniziative collaterali tra le quali ricordiamo la sagra del tartufo che si svolge a Bagnoli Irpino, il parco giochi per i piccoli Lacenolandia ed al termine della gara il pasta party in versione pic-nic offerto ad atleti ed accompagnatori. Non resta che iscriversi ID fattore K ID 127626 per concorrere non solo ai punti della classifica X-Cross ma per tutti i tesserati FCI Irpini anche all’ambito primo titolo di Campione Provinciale.

Classifiche complete http://www.mtbonline.it/Risultato/1313/0/           

Milano (7/6) - Già nominate dal Consiglio Federale del 28 aprile 2017, oggi, mercoledì 7 giugno, sono state insediate le Commissioni Tecniche Strada-Pista e Fuoristrada del quadriennio 2017-2020. L’insediamento è avvenuto presso gli Uffici della Struttura Tecnica federale in via Piranesi a Milano (Palazzo Coni) alla presenza del vice presidente Michele Gamba e del Segretario Generale, Maria Cristina Gabriotti. L’introduzione ed il saluto è avvenuto da parte del vice presidente Michele Gamba che ha sottolineato l’importanza dell’attività che attende ogni commissione, con un accento in particolare sul delicato lavoro con le categorie più giovani per una migliore crescita atletica e personale. Focus anche sui numeri, sempre più importanti, registrati dal settore Fuoristrada negli ultimi anni, che richiede quindi competenze e professionalità specifiche viste le varie specialità che lo compongono. Efficacia, trasparenza e correttezza, questi i concetti espressi dopo che il Segretario Generale, augurando buon lavoro, ha evidenziato ai componenti delle commissioni ed ai lori responsabili Ruggero Cazzaniga (Strada e Pista) e Paolo Garniga (Fuoristrada) il sostegno pieno della Struttura Tecnica. Le parole d’ordine che hanno guidato l’insediamento sono state quindi sinergia e multidisciplinarietà: non a caso l’insediamento è avvenuto nella stessa giornata con un momento di confronto che ha visto le commissioni condividere tematiche e argomentazioni, calendari, proposte e nuove idee, come passo verso un altro momento di crescita e di confronto. Per i presidenti Cazzaniga e Garniga il quadrienno che si sta aprendo rappresenta una continuità del lavoro fino ad ora svolto: i loro punti di vista Presidente Garniga, i numeri del Fuoristrada continuano a crescere “Pur essendo una realtà giovane rispetto alla strada e la pista, il fuoristrada ha un equilibrio. Vogliamo dare continuità al nostro lavoro ma anche innovazione: oggi i numeri è vero sono sempre più in crescita soprattutto tra i giovani. Consideriamo che le gare contano al via 400 iscritti e viste le varie specialità e le numerose categorie che vi partecipano, la gestione delle corse è fondamentale. Per esempio le donne potranno gareggiare distintamente nelle gare nazionali. Parliamo di linee guida. Quali sono le vostre “E’ basilare per noi dare forza al settore giovanile e dare una possibilità a tutti, senza esasperare l’attività. Continueremo gli stage con i commissari tecnici nazionali che sono un punto fermo della Federazione proprio per ribadire il concetto che bisogna fare tecnica fin dalla base. Dobbiamo continuare a fare formazione perché abbiamo bisogno di figure competenti considerate le diverse specialità che si aggiungono nel fuoristrada, praticamente ogni anno: il Gravel è l’ultima. Un dialogo confronto con le Commissioni strada-pista. “Siamo tutti Federazione Ciclistica Italiana con specificità e peculiarità divere. Oltre al prestito temporaneo dell’atleta sarebbe costruttivo avere atleti del fuoristrada anche su strada. Con Ciucci, ora consigliere federale, abbiamo aperto il settore giovanile all’attività del fuoristrada. Il risultato è stato che i piccolini, nei mesi di calma, possono provare altre discipline senza dimenticare che è giusto anche approcciarsi ad altri sport. Dobbiamo essere accattivanti soprattutto con i giovanissimi; sono loro poi i migliori promoter di questo sport”.

Una gara immersa tra i boschi dei monti lattari che sovrastano l’abitato di Pimonte è stato lo scenario dove domenica 4 giugno i bikers campani si sono sfidati nella quarta tappa del trofeo X-Cross e prova unica del Campionato Provinciale Napoli.

La gara si è disputata su due partenze, differite di qualche minuto, la prima riservata alle categorie agonisti e master sulla distanza di 4 giri ed a pochi minuti si sono lanciati lungo i 6,5 km del tracciato le categorie giovanili esordienti ed allievi per un totale di 2 giri. Nella gara open partiva favorito Carmine Mele (Bike & Sport) il quale ha rispettato il pronostico, facendo valere tutto il suo talento e staccando gli avversari sin dal primo giro incrementando il divario fino a giungere sul traguardo con 4 minuti e 30 sul secondo, un sorprendente Carlo Medaglia (Team Giuseppe Bike) che a sua volta si è aggiudicato la volata su Coppola Mauro (ASD Lucky Team).

Tutti e tre i primi classificati assoluti hanno comunque conquistato la vittoria nelle rispettive categorie. Nelle altre restanti si sono imposti: De Angelis Carmine (Bicincanto nel Vulcano) Master Junior; Esposito Raffaele (Team Giuseppe Bike) Master 2; Parlato Vincenzo (Team Giuseppe Bike) Master 3; Ceparano Antimo (Over the Top) Master 4; Rocco Patrizio (Vesuvio Mountainbike) Master 5; Perrella Ciro (Vesuvio Mountainbike) Master 6; Sangermano Vincenzo Federal (Federal Team Bike)  Master 7; D’anna Maria Grazia (Rokka Bike) Elite Master Woman; Aneta Adamska (Federal Team Bike) Master Woman 2.

Nella gara riservata alle categorie Giovanili ancora un successo per l’asso campano Grimaldi Elio (Cicloò Bike Team) che vince la categoria Allievi precedendo Maccarone Marco (Bicincanto nel Vulcano) e Palmese Andrea (Visciano MTB).

Nella categoria Esordienti si conferma vincente D’Allestro Gianmarco (GS Moiano) al debutto quest’anno nelle gare fuoristrada che regola i diretti avversari Piteo Luigi compagno di team ed Alfano Amedeo (Cicloò Bike Team).

Al termine delle gare gli organizzatori della società ASD Pimonte Bike hanno offerto un abbondante e squisito pasta party ad atleti ed accompagnatori ed a seguire le premiazioni di rito e la vestizione dei Campioni Provinciali che sono stati conquistati dagli atleti:

Esordiente: Palmese Andrea - Visciano MTB

Elite Master: Medaglia Carlo - Team Giuseppe Bike

Master Junior: Schettino Gennaro - Team Giuseppe Bike

Master 1: Russo Paolo - Federal Team Bike

Master 2: Esposito Raffaele - Team Giuseppe Bike

Master 3: Parlato Vincenzo - Team Giuseppe Bike

Master 4: Nastro Lorenzo - Team Giuseppe Bike

Master 5: Rocco Patrizio - Vesuvio Mountainbike

Master 6: Perrella Ciro - Vesuvio Mountainbike

Master 7: Sangermano Vincenzo - Federal Team Bike

Master Woman 2:  Aneta Adamska - Federal team Bike

La società organizzatrice ha voluto rivolgere un sentito ringraziamento a quanti hanno collaborato per la riuscita dell’evento in particolare Il comune di Pimonte ed i Vigili Urbani, l’associazione Giovanni Paolo II gli sponsor La misericordia e la protezione civile.  

Risultati completi http://www.mtbonline.it/Risultato/1308/2/

  

E’ iniziato un mese che sarà un importante banco di prova per chi ambisce alla classifica del trofeo campano. Si parte domenica prossima, 4 giugno con la tappa di Pimonte (NA) organizzata dall’ASD Pimonte Bike. La gara si disputerà su un circuito di 6 km a giro. Sin dalla prima edizione questo tracciato ha raccolto pareri favorevoli ed è stato descritto dai partecipanti come un circuito divertente, tutto da pedalare con dei lunghi toboga che esaltano la guida al limite. Questa gara sarà prova unica di Campionato Provinciale Napoli pertanto ci si aspetta una folta partecipazione di tutte le società F.C.I. partenopee.

La domenica successiva, 11 giugno ci spostiamo a Rotondi (AV) nello splendido scenario del Parco del Partenio dove i ragazzi di Foder Bike Team, che per diversi anni hanno organizzato l’omonima gran fondo, ritornano alle origini con una gara di XC. Tuttavia non sarà una novità, poiché la gara ricalcherà in parte il circuito storico di 6,3 km che nel finire degli anni 90 fu sede del Campionato Regionale.

Domenica 18 giugno invece sarà la volta di una new entry. Un circuito di 7 km tra faggeti e castagneti secolari sarà la prima edizione di una gara MTB sull’altopiano del Lago Laceno nota località turistica in provincia di Avellino. La società organizzatrice Laceno Bike in collaborazione con Linea Bici sta approntando un evento che sarà rivolto a chi gareggia ma anche alle famiglie. L’altopiano del Laceno è una location ideale per un pic nic in riva la lago nella apposite aree attrezzate con il parco giochi Lacenolandia per i più piccini e la sagra del tartufo. Ingredianti ideali per una giornata serena e rilassata. A margine della gara per gli agonisti si disputerà anche una gara solo riservata alle E-Bike. Mentre per gli agonisti F.C.I. ci sarà il titolo di Campione Provinciale Avellino

Per finire Domencia 25 giugno si disputerà ad Ottati SA la gara "Top Class" valevole tra l’altro come finale del trofeo "Mediterrare" che vede collaborare le regioni Basilicata Puglia Molise ed ovvamente Campania. In questo lembo di terra cilentana la Polisportiva Ottati MOT organizzata su un circuito di 8 km (ridotto a 3,5 per esordienti ed Allievi) il Trofeo dei 3 rifuggi. Come consuetudine vi rimandiamo al sito www.mtbonline.it per tutti i dettagli degli eventi ed in alto su questo sito nella sezione "trofei e campionati" per classifica X-Cross aggiornata alla 3° tappa.

Domenica 28 maggio a San Martino Sannita con l’organizzazione curata dell’ASD Cicli Serino Associazione Sportiva Dilettantistica si è disputato il quinto trofeo Le Surte, gara cross country valevole come terza tappa X-Cross e prova unica di Campionato Provinciale Benevento. La gara si è disputata su un circuito particolarmente impegnativo e duro per via dei continui sali-scendi che non consentivano il recupero, alternati a tratti tecnici con passaggi in ambienti di fitta vegetazione ed attraversamenti di piccoli ruscelletti. Al via si sono schierati i migliori specialisti della disciplina che dopo lo start hanno puntato verso il borgo di Lentace, per poi raggiungere Colle dell’Angelo. Nella gara riservata alle categorie Master si è imposto l’atleta Pasquale Di Lorenzo del team Rokka Bike che ha tagliato il traguardo al termine dei 5 giri con il tempo di 1 ora e 16 minuti, vestendo anche la prima maglia di Campione Provinciale nella categoria Elite Master. Al secondo posto è giunto il nolano Paolo Russo (Master 1) del neonato Federal Team Bike che a sua volta ha preceduto Antonio Matrisciano (Master 3) del team Giuseppe Bike. Nella gara riservata alle categorie giovanili Sbabo Natan del team Barbarello ha vinto la categoria Esordienti mentre tra gli Allievi ha vinto Palmese Andrea del Visciano MTB.

Al termine della gara tutti gli atleti si sono rifocillati con il pasta party con birra alla spina a seguire le premiazioni e la vestizione delle maglie di Campione Provinciale che sono state indossate dagli atleti:

Pitero Luigi, Esordiente - GS Moiano

Di Lorenzo Pasquale, ELMT - Rokka Bike

Mauriello Michele, M1 - Foder Bike Team

D’Ermilio Gianluca, M2 - Cicli Serino

Uccellini Rinaldo, M3 - New Valley Ciemme Sport

Clemente Roberto Maurizio, M5 - Foder Bike Team

Lamparelli Gaetano, M6 - Cicli Serino

Risultati completi http://www.mtbonline.it/Risultato/1304/0/

da il mattino del 22/05/2017

Granfondo «Vesuvio Race Mountainbike»: vince il bresciano Efrem Bonelli del team Carbonhubo seguito sul podio dal conterraneo Vittorio Oliva dello stesso team, mentre il terzo posto è andato a Massimo Folcarelli del team laziale Race Mountain Folcarelli. Conclusa da poco la premiazione dei vincitori della prima gara nazionale di mountain bike sul Vesuvio, svoltasi per l’intera giornata di oggi tra i sentieri impervi del vulcano. Si sono sfidati in 650 provenienti da tutta Italia per «Vesuvio Race Mountainbike», la granfondo di 46 chilometri per 1650 metri di dislivello positivo promossa e organizzata dall’ASD Vesuvio Mountainbike in sinergia con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e la Federazione Ciclistica Italiana (FCI). Accanto alla gara per professionisti, anche un tracciato per amatori, una sorta di percorso escursionistico per i meno allenati di 22 chilometri per 900 metri di dislivello. Partenza stamattina alle 9.30 da via Sotto ai Camaldoli, a Torre del Greco, e il percorso ha toccato 8 comuni vesuviani (Boscoreale, Boscotrecase, Ercolano, Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Torre del Greco, Trecase) per poi ritornare presso il complesso «Valle dell’Orso» in via Giovanni XXIII a Torre del Greco. Rientro di tutti alle 17 circa, poi la premiazione dei vincitori. Efram Bonelli ha vinto con il record di percorrenza di 02.15.30, seguito da Oliva con 02.17.56 e da Folcarelli con 02.18.22. Tra i partecipanti nomi importanti del mountain biking nazionale con, appunto, gli atleti del team bresciano Carbonhubo.com, del team laziale Folcarelli e partnership di rilievo come quella con il DYS Trophy Tour – circuito di gare nazionali a scopo benefico- e con il Brevetto dei Fiori dei Parchi Naturali 2017. Tra gli atleti campani in gara Pasquale Sirica, tra i più forti a livello regionale che si è classificato al decimo posto con tempo di percorrenza 02.28.52.«Quando abbiamo fondato l’ASD Vesuvio Mountainbike unendo diverse realtà – ha detto il presidente Gerardo Ciampa- avevamo in mentre due obiettivi: il primo di creare una squadra che potesse competere a vari livelli, con una divisa unica che portasse scritto sulla maglia il nome “Vesuvio”; il secondo di organizzare una competizione nazionale dalle nostre parti, sul nostro Vesuvio. Dobbiamo ringraziare il presidente dell’Ente Parco, Agostino Casillo, che ci ha dato fiducia e tutti coloro che ci hanno sostenuto nell’organizzazione. E’ stata una gara spettacolare e la più grossa soddisfazione l’abbiamo ricevuta dai bikers del Nord che ci hanno detto che gare del genere dalle loro parti non se ne vedono. Meraviglioso vedere quella marea di bici sul Vesuvio con lo sfondo dei Golfi e delle isole e ricevere i complimenti da agonisti provenienti da tutto il paese». L’Asd Vesuvio Mountain Bike ha instaurato gemellaggi con importanti realtà del mountain biking italiano come l’Amambruzzo, la Mainarde Race e l’Etna Marathon con cui ha creato il Trofeo dei Borbone e il Trofeo dei due Vulcani.

http://www.mtbonline.it/Risultato/1301/0/

Granfondo «Vesuvio Race Mountainbike»: vince il bresciano Efrem Bonelli del team Carbonhubo seguito sul podio dal conterraneo Vittorio Oliva dello stesso team, mentre il terzo posto è andato a Massimo Folcarelli del team laziale Race Mountain Folcarelli. Conclusa da poco la premiazione dei vincitori della prima gara nazionale di mountain bike sul Vesuvio, svoltasi per l’intera giornata di oggi tra i sentieri impervi del vulcano. Si sono sfidati in 650 provenienti da tutta Italia per «Vesuvio Race Mountainbike», la granfondo di 46 chilometri per 1650 metri di dislivello positivo promossa e organizzata dall’ASD Vesuvio Mountainbike in sinergia con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e la Federazione Ciclistica Italiana (FCI). Accanto alla gara per professionisti, anche un tracciato per amatori, una sorta di percorso escursionistico per i meno allenati di 22 chilometri per 900 metri di dislivello. Partenza stamattina alle 9.30 da via Sotto ai Camaldoli, a Torre del Greco, e il percorso ha toccato 8 comuni vesuviani (Boscoreale, Boscotrecase, Ercolano, Ottaviano, San Giuseppe Vesuviano, Terzigno, Torre del Greco, Trecase) per poi ritornare presso il complesso «Valle dell’Orso» in via Giovanni XXIII a Torre del Greco. Rientro di tutti alle 17 circa, poi la premiazione dei vincitori. Efram Bonelli ha vinto con il record di percorrenza di 02.15.30, seguito da Oliva con 02.17.56 e da Folcarelli con 02.18.22. Tra i partecipanti nomi importanti del mountain biking nazionale con, appunto, gli atleti del team bresciano Carbonhubo.com, del team laziale Folcarelli e partnership di rilievo come quella con il DYS Trophy Tour – circuito di gare nazionali a scopo benefico- e con il Brevetto dei Fiori dei Parchi Naturali 2017. Tra gli atleti campani in gara Pasquale Sirica, tra i più forti a livello regionale che si è classificato al decimo posto con tempo di percorrenza 02.28.52.«Quando abbiamo fondato l’ASD Vesuvio Mountainbike unendo diverse realtà – ha detto il presidente Gerardo Ciampa- avevamo in mentre due obiettivi: il primo di creare una squadra che potesse competere a vari livelli, con una divisa unica che portasse scritto sulla maglia il nome “Vesuvio”; il secondo di organizzare una competizione nazionale dalle nostre parti, sul nostro Vesuvio. Dobbiamo ringraziare il presidente dell’Ente Parco, Agostino Casillo, che ci ha dato fiducia e tutti coloro che ci hanno sostenuto nell’organizzazione. E’ stata una gara spettacolare e la più grossa soddisfazione l’abbiamo ricevuta dai bikers del Nord che ci hanno detto che gare del genere dalle loro parti non se ne vedono. Meraviglioso vedere quella marea di bici sul Vesuvio con lo sfondo dei Golfi e delle isole e ricevere i complimenti da agonisti provenienti da tutto il paese». L’Asd Vesuvio Mountain Bike ha instaurato gemellaggi con importanti realtà del mountain biking italiano come l’Amambruzzo, la Mainarde Race e l’Etna Marathon con cui ha creato il Trofeo dei Borbone e il Trofeo dei due Vulcani.

Classifiche complete http://www.mtbonline.it/Risultato/1301/0/

Il 28 maggio a Sessano del Molise con la 3° edizione della “Sessano XC” prenderà il via ufficialmente il trofeo Mediterrae 2017. Trofeo che si articolerà su 4 tappe nelle regioni aderenti al progetto che sono Molise, Puglia, Basilicata e Campania. Una sinergia che si ripete anche quest’anno e punta ad essere fucina dei giovani talenti e circuito di riferimento per tutti gli amati della specialità cross country. Per la prima tappa il 28 maggio, la società organizzatrice Sessan Bike Sport e Natura fondata nel 1994 forte della sua navigata esperienza nell’organizzazione di gare sia cross country ma anche di gran fondo, ha approntato un circuito di 6,5 km con 200 metri di dislivello. Un percorso divertente ma allo stesso tempo tecnico con uno spettacolare attraversamento in un corso d’acqua ed a seguire tratti su roccia naturale e single trak. Le 4 tappe del trofeo saranno tutte Top Class con montepremi federale per le categorie agonistiche il sito di riferimento anche per questa edizione sarà mtbonline che curerà la comunicazione ed aggiornerà la classifiche. Le altre tappe a seguire saranno 11 Giugno “Trofeo del Borgo di Specchia” a Specchia Lecce. 18 Giugno “Trofeo MTB delle due Pinete” a Viggiano Potenza. 25 Giugno “Trofeo XC 3 rifuggi ad Ottati Salerno.   

Social

Le più popolari

Notizie Recenti