Martedì, 26 Settembre 2017 10:00

San Pottio Enduro - III tappa, Campania Enduro Cup 2017

Scritto da 

SanPotitoEnduro.pngL’emorragia di persone che fugge dai piccoli paesini in cerca di fortuna nelle grandi città, è uno dei mali che più affligge la società contemporanea. Le persone sono costrette ad inventare continuamente nuovi ed originali modi per poter sopravvivere nel luogo dove sono nati o dove ritengono che la loro vita possa esprimersi al meglio.

Ed è così che un manipolo di piccoli e silenti eroi dei giorni nostri, crea un centro di competenza alle falde del Monte Matese dando vita alla ASD San Potito Mountain Experiences: con l’obiettivo dichiarato di trasformare un piccolo paese di Montagna nel centro nevralgico del Gravity Campano.

Il giorno 24 Settembre, infatti, i ragazzi di San Potito Sannitico hanno organizzato la III tappa della Campania Enduro Cup 2017, e che Tappa!

Un format di gara finora sconosciuto in Campania con risalita in parte meccanizzata, sole due Prove Speciali tra pietre e pendenze da cardiopalma ognuna da circa 10 minuti di percorrenza e dall’incredibile dislivello negativo combinato di 1000m, un livello tecnico della gara che in generale è ben al di sopra della media dei circuiti Campani: discese non certo per tutti ma che puntano ad alzare l’asticella del livello tecnico degli Enduristi in Campania.

Il podio di gara è andato ai principali discesisti del 2017 con una interessante variante: a San Potito Andrea Chiavazza della ASD Fun-bike / Two Wheels domina il cronometro per qualche decina di secondi rispetto al campione campano Pasquale Amore della ASD Evolution Bikes ed al campione DH Alessandro Naccarato della MTB Evoli Crew.

Tra i giovani notiamo che Daniel Tortora della ASD VeloClub Courmayer campione cat. Allievi, ha bloccato il cronometro ad 8 minuti e 38 secondi che lo collocano nella top ten di tutti gli atleti in gara.

SanPotitoEnduro2.pngRimanendo tra le giovani promesse l’atleta Germano Coppola della ASD BeCycle alla sua prima esperienza in Enduro sale sul podio più alto della categoria Juniores inserendosi al 15mo posto assoluto.

Per i master nelle loro rispettive categorie i campioni sono stati:

  • Pasquale Amore (cat. ELMT, ASD Evolution Bikes)
  • Danilo Lanni (cat. M1, ASD Bike Extreme)
  • Andrea Pedicini (cat. M2, ASD New Valley)
  • Andrea Chiavazza (cat. M3, ASD Two Wheels)
  • Rosario Vannucchi (cat. M4, ASD Motosprint Acerra / Carbonari Bikers)
  • Edoardo Merone (cat. M5, ASD Cervaro Enduro)
  • Ferdinando Panagrosso (cat. M7, ASD Cicloo)

Premiazioni complete visionabili al link: https://www.youtube.com/watch?time_continue=127&v=Y0uRJ_Mn2PU

Menzione speciale infine per Alfonso Del Vecchio, asd MTB Evoli Crew vincitore della classifica Front (e ci vuole un enorme coraggio a scendere con una front tra quelle pietre) ed al diversamente pedalatore Luca Porzio della ASD Pinetini vincitore della classifica Promo.

Auguriamo una pronta guarigione a Ferdinando Panagrosso per l’incidente al ginocchio ed ad Alberto Naccarato per il problema al polso e chiudiamo questo articolo con un piccolo pensiero:

Non sappiamo se San Potito Sannitico possa mai diventare la Whistler Italiana, ma di certo i ragazzi della ASD San Potito Mountain Experiences sono sulla buona strada!
 
SanPotitoEnduro3.png
Letto 423 volte
Luca Porzio

Vado in bici, Mangio e bevo. Il resto è tempo perso.

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

Social

Le più popolari

Notizie Recenti